PENSIONI DI INABILITA'

Descrizione e requisiti
La pensione di inabilità è una prestazione reversibile, legata a due condizioni: il versamento di contributi per almeno cinque anni dei quali tre nell’ultimo quinquennio, e il riconoscimento da parte dell’ufficio medico legale dell’Inps di “una assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa”. Requisito indispensabile è inoltre la cessazione di ogni attività lavorativa.

La domanda
Si può presentare alla sede Inps territoriale tramite il Patronato Acli.

La decorrenza e la misura della pensione
La decorrenza è fissata al mese successivo alla presentazione della domanda, purché sia cessata l’attività lavorativa. In caso contrario la pensione decorre dal mese successivo alla cessazione. La misura della pensione è pari all'importo dell'assegno ordinario di invalidità più una maggiorazione dell'anzianità contributiva fino al compimento dell'età pensionabile di 60 anni per gli uomini e 55 per le donne per i lavoratori dipendenti, e 65 e 60 per gli autonomi, ma tale maggiorazione non può oltrepassare il 40° anno di contribuzione.

Documenti necessari:
Fotocopia del documento identità e del codice fiscale del richiedente
Dichiarazione dei redditi
Eventuali dati IBAN se si richiede l’accredito in banca o in posta
Copia sentenza di separazione o divorzio
Occorre far compilare un certificato medico (modello SS3) in cui vengano riportato il quadro clinico dell’interessato

Per saperne di più è possibile rivolgersi al Patronato Acli prendendo appuntamento o comunque contattando la sede più vicina.